Associazione Big Fish

Storia del grande pesce

Come è nato il Big Fish Day

Nel 2008 moriva in un incidente stradale, a 32 anni, Mirko "Pesce" Bartolini. Mirko amava gli amici, le moto, la musica. Soprattutto, amava la vita e cercava di renderla migliore anche agli altri, con grande generosità. Ecco perché era diventato attivista di Emergency. Per ricordare Mirko è nato, per iniziativa dei suoi familiari, degli amici e della fidanzata, il Big Fish Day.

Big Fish Day è una giornata di festa, gratuita e aperta a tutti, con concerti, un raduno motociclistico amatoriale e convivialità che anima per un giorno, nel 2009, la piccola comunità di Mercato Saraceno, nell’Appennino romagnolo, e raccoglie 5.751 euro a favore di Emergency. Emblema dell’evento è la fenice che Mirko aveva tatuata sul braccio, segno di rinascita che lui stesso aveva disegnato.

Il successo del Big Fish Day e l’incoraggiamento delle centinaia di persone che vi prendono parte, spingono gli organizzatori a rendere l’evento annuale, ad ampliarlo e a dargli radici solide, fondando un’associazione.

Storia del grande pesce
Storia del grande pesce

Il volo della fenice

L’Associazione Big Fish

Nel 2011 nasce Big Fish, associazione di promozione sociale senza scopo di lucro. Big Fish si occupa di ideare, gestire e promuovere eventi di aggregazione sociale con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore di associazioni umanitarie.

Più in generale, Big Fish vuole sostenere progetti e collaborazioni con associazioni senza scopo di lucro con finalità sociali e di solidarietà, soprattutto rivolte ai bambini.

Accanto all’evento, Big Fish ha creato nel 2010 il Premio Mirko Bartolini per il volontariato, che intende riconoscere il merito di tutti coloro, persone, gruppi o associazioni, che si sono distinti per l’impegno umanitario.

Il nido della fenice

Cosa abbiamo costruito

Big Fish Day è l’evento annuale che si svolge a Mercato Saraceno nella terza decade di maggio. Accanto al raduno amatoriale di motociclismo, offre gratuitamente concerti rock dal vivo e mette a disposizione dei visitatori stand gastronomici con prodotti locali. Nelle sue nove edizioni edizioni, a partire dal 2009, l’evento ha ospitato migliaia persone e più di 40 concerti, devolvendo oltre 90.000 euro a Emergency, alla Scuola Primaria di Mercato Saraceno ed altri enti benefici della vallata del Savio. Big Fish Day è anche un sito web e una pagina Facebook, dove trovare tutti gli aggiornamenti sulle attività in corso, la documentazione di quanto già fatto e il merchandising dell’evento.

L'associazione

A gennaio 2011 nasce l’associazione di promozione sociale Big Fish, con l’obiettivo di dare continuità e sostegno alle attività messe in campo.

Il premio

Durante il Big Fish Day 2010 viene istituito dagli organizzatori il Premio Mirko Bartolini per il volontariato. Il premio, una splendida scultura reallizzata dall’artista Alberto "Bebo" Angeli, è stato consegnato ad Agostino Riceputi. Per anni, Agostino, nonostante l’età avanzata, ha aiutato decine di anziani di Mercato Saraceno nelle incombenze quotidiane, guadagnandosi la loro gratitudine e la nostra. Siamo felici di averlo potuto premiare prima che venisse a mancare.

L’anno successivo, il premio è un dipinto realizzato e donato dall’artista e cartoonist Denis Medri. Viene attribuito al Gruppo Alpini e Protezione Civile di Mercato Saraceno, per il pronto aiuto prestato agli abitanti dell’Aquila in seguito al devastante terremoto del 6 aprile 2009.

Premio Mirko Bartolini per il volontariato
Premio Mirko Bartolini per il volontariato
Premio Mirko Bartolini per il volontariato
Premio Mirko Bartolini per il volontariato